domenica 17 gennaio 2010

Confessioni pericolose


Insorgendo dal torpore scrittorio in cui ero inciampata per causa di mancanza di tempo, sono oggi qui a parlarvi di una scoperta che ho fatto. Sono arrivata a 25 anni per scoprire che Tweety, il famigerato pennuto della warner bross amico/nemico di Silvestro non è femmina ma maschio; e sono arrivata a 25 anni per scoprire e dirvi che...udite... udite... la SINCERITA' non esiste!
Ebbene si, non nascondiamoci dietro l'indice della nostra mano e ammetiamo che nessuno essere umano è davvero onesto con gli altri. Ci pettiniamo i capelli, sorseggiamo un bicchiere di succo di arancia e accomodiamoci su una poltrona a riflettere: quante centinaia di puttanate raccontiamo ogni giorno a chi ci circonda? Parto dal preseppusto che se grattiamo su viso, sul braccio e sul resto del corpo, pian piano scopriremo che sottopelle, tolto quel superficiale strato fisico che ci diversifica dagli altri, in realtà siamo tutti uguali, siamo tutti esseri umani.
Siamo esseri umani quando inventiamo una scusa al nostro miglior amico, quando raccontiamo bugie ad un genitore, quando "omettiamo" qualcosa al nostro partner...il tutto condito dalla illusoria autogiustificazione di non far del male a nessuno. E allora viene a galla che c'è sempre qualcosa che non possiamo dire ad una persona perchè temiamo che non riuscirebbe a capirci, a comprenderci. Le confessioni più difficili non sono quelle fatte sull'inginocchiatoio di una chiesa; quelle, per credenti e atei, sono le più facili, è il Vetril puliscivetri della nostra anima. Le confessioni più difficili da fare sono a quelli che sulla terra ci possono giudicare. Noi non siamo dei timorati di Dio, ma siamo uomini timorati degli uomini.
Tutti e dico tutti, senza esclusione di colpi, i rapporti sono contaminati; ed io, che sto qui a chiacchierare con voi, mi associo alla vostra realtà senza tirarmene fuori. Nessun rapporto è davvero pulito, chiaro, nitido...nessuno sa davvero tutto di noi, con nessuno riusciamo ad essere onesti e volendo fare un discorso a 360°, spesso non riusciamo ad essere davvero onesti nemmeno con noi stessi. Non parlo certo di una messa in piazza del nostro ego; parlo piuttosto di quel qualcosa che non si riesce a dire. C'è quel qualcosa di diverso in ogni rapporto ...nessuna verità è sempre completa, nessun rapporto è davvero indenne dalla bugia o dalla omissione.
Perchè?

-"Quello non avrebbe capito"

-"Mia madre non me l'avrebbe fatto fare"

-"La mia ragazza, se glielo avessi detto, si sarebbe preoccupata per nulla"

-"Vabbè dai, tanto non succede nulla"

-"Prometto che lo faccio questa volta e poi non lo faccio più"

-"Se gli avessi detto la verità, il mio amico avrebbe cambiato idea su di me"

L'evoluzione dell'uomo è un processo incontrovertibile a senso unico e, purtroppo per noi, in alcuni casi degerativo fino a perdersi del tutto nei propri errori senza riuscire più a fare marcia indietro.

L'essere umano è egoista e bugiardo di natura, diffidate dalle imitazioni;-)


Ps.Non è mai troppo tardi...

18 commenti:

gam1986it ha detto...

è si vero che le bugie o le "omissioni" le abbiamo dette/fatte tutti. ma alcune bugie sono anche "sane",spesso come fai a fare une bella sorpresa se non menti su qualcosa?
il punto è distinguere le cose e capire. chiunque ammetterà che una fessaria per ingannare la propria ragazza e portarla in un posto per regalarle dei momenti magici, non fa male a nessuno, anzi...
altrettanto vero è che un fesseria al proprio partner per incontrarsi con una ragazza contattata su uno di questi tanti social network è ben altra cosa.
detto ciò; l'universo che sta nel mezzo è facile che sia dall'una o dall'altra parte, non si ha una verità a priori ma contestuale, perchè spesso piccole cose possono diventare mine nei rapporti umani e detonare in una sfiducia reciproca.
c'è sempre da imparare ed il giusto equilibrio è rispettare la scaletta dei valori di chi ci sta accanto e non incappare nel classico ...Vabbè dai....., prerogativa di tutto ciò è naturalmente conoscere tale attribuzione di priorità; il che non è poi così banale.

ciauzzzz
Giuseppe

luca ha detto...

la scoperta dell'acqua calda

sospesanelviola ha detto...

cara roberta sono d'accordo in parte con quello che scrivi.Premetto che ciò che ho letto è tutto vero,e che anch'io, soprattutto nei rapporti di coppia o comunque in gran parte delle mie relazioni interpersonali, tendo ad assumere un atteggiamento un pò misterioso e non veritiero, nel senso che non sempre ammetto e racconto chi sono. Resta sempre quella minima parte che conosco solo io e il padre eterno. Però devo anche ammettere che trovare gente a cui smascherarsi totalmente è difficilissimo, come hai detto tu, noi siamo timorati degli uomini e non di dio, anzi precisamente siamo timorati del giudizio che gli altri potrebbero avere su di noi. Raporti chiari, sinceri e trasparenti sono molto rari, io personalemte non gli ho mai vissuti, però mi sforzo ogni giorno di viverli, anche perchè difficilmente tengo per me quello che penso di chi ho di fronte, soprattutto se è un pensiero negativo.E poi sincerità non è sempre sinonimo di verità. molte volte siamo sinceri, ma non veri.detto questo, non escludo che possa esistere qualcuno a cui dire e raccontare anche quello che siamo e abbiamo nel profondo, a volte è solo questione di riuscire a trovare qualcuno di cui fidarsi ciecamente.

ps.io l'ho scoperto qualche anno fa che titti era maschio, ci sono rimasta anch'io un pò così!!

Lorenzo ha detto...

neppure chiuso a chiave dentro a un cesso
riesco totalmente ad essere me stesso.

p.s. Se Titti è un maschio perchè chiamarlo così? Non c'è già abbastanza confusione in giro?

Vittoria A. ha detto...

Assolutamente d'accordo. Ci pensavo proprio l'altro ieri quando avrei voluto dire alla mia collega di non mettersi mai piu' quel profumo perche' puzza di acqua stagnante e non di "rose" come dice lei. Eppure non ce l'ho fatta. Troppa paura di offenderla. Anche al mio compagno, alle amiche non riesco mai a dire tutta la verita'. E mi chiedo e' solo per proteggere loro o soprattutto e' per proteggere me?

Duca Nero ha detto...

Credo che un conto sia essere riservati verso estranei, un altro è mentire sistematicamente con chi ci è davvero vicino.
C'è chi fa della menzogna uno "stile" di vita, e non riesce nemmeno più a distinguere il vero dal falso, arrivando ad essere convinto di avere ragione quando mente. Bugia come droga, aberrazione della mente, patetico tentativo di mascherare la propria inferiorità.
Vigliaccheria di mostrarsi con la propria vera faccia.
E di questi falsi veri ce ne sono davvero tanti... Troppi.

Un bacio Roby

Roberta ha detto...

Risp.Giuseppe:
" rispettare la scaletta dei valori di chi ci sta accanto "...tra il dire e il fare c'è di mezzo il mare!

Risp.Luca: beh, anche quella è una piacevole scoperta...soprattutto ogni volta che faccio il bagno con sali e candele!

Risp.Vittoria A.: A parere mio la giustficazione ufficiale è quella di proteggere gli altri, la giustificazione ufficiosa è quella del proteggere noi stessi...

Risp. Duca Nero: La falsità è quello che ci distingue dagli animali, e non la razionalità!

Risp. sospesanelviola: Non credo esista una persona con cui poter essere sempre e davvero trasparenti. L'idealismo muore dinanzi alla mera pragmaticità della vita quotidiana e delle sue difficoltà

Risp.Lorenzo: Concordo...ora ci sono pure i trans-cartoni

Guernica ha detto...

Cara...la sincerità diciamo che la utilizziamo come paravento...se non ci fa comodo la omettiamo tranquillamente...

Anche io ho scoperto tardi che il famigerato pennuto è MASCHIOOO!!!
Uno SSSCCCIOCCC!eheheh

Marco (Cannibal Kid) ha detto...

io lo scopro adesso leggendoti, di titti
ma non può essere vero!! °_°

tutto il mondo di false certezze che mi ero costruito sta ora vacillando

Massimo ha detto...

Bene arrivata nel mondo reale gioia... leggevo il tuo post e non posso fare altro che confermare tutto... sorry.

DARK - LUNA ha detto...

Dunque....
1- Sei nella lista...fidati! Mi è solo sfuggito di scriverlo! (ed il tuo non è stato l'unico nome) =_=.
2- Sono daccordo con te....ma io, sarò scema, sarò spietata, crudele, spudorata (perchè non me ne frega niente delle conseguenze) ma, sono sempre sincera....
E qualora non posso esserlo, vuol dire che quel rapporto, di qualunque genere sia, non fa per me...
e allora VIA! passo avanti, chiudo porta e filo dritto....
E da come si comportano gli altri, agisco di conseguenza...
anche se non arrivano nemmeno a mentire...o ad omettere....
Sono una grande smascheratrice...
^___-.
Mi riservo il lusso di tenermi le eccezioni accanto....
ed anche se rare, esistono!
Un bacioneeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee!!!!
sono contenta di leggerti!!!!

Ninfa del silenzio ha detto...

Grande spunto di riflessione...mi hai lasciata qui così come un ebete hahaha...
Cristo santo, hai maledettamente ragione...anche io ho i miei scheletri, "l'impeccabile"...hahaha è vero è vero...grazie, è stato bello poter leggere.
Melina

indierocker ha detto...

ben tornata... dopo un mese di afasia!
ciao!!!

Paola ha detto...

Si effettivamente quando scoprii che Titti è maschio ci rimasi molto male!!! :-)))

Ci sono personaggi che abituati ad essere bugiardi non distinguono più il significato della parola sincerità!!!
E condivido ciò che hai esposto... è molto raro essere immuni dal cadere nel vortice di una... anche se piccola banale bugia...
Si... talune volte per non ferire l'ego di una persona ci si nasconde dietro ad una menzogna... d'altronde la verità "fa male"... (anche se ammiro la schiettezza)...

Ciao Roberta piacere di rileggerti... ti auguro una buona giornata e splendido weekend... un abbraccio!!!

Milo ha detto...

Non è l'essere umano ad essere bugiardo... è la Verità ad esserlo.

Bugiarda.

Per amore di Verità e Giustizia aspiro alla Menzogna.

Ciao!

Marta ha detto...

probabilmente la donne in questione non è eva...

Dioneus ha detto...

E' vero che l'uomo non è il miglior animale di cui fidarsi. Però non disperare mai di trovare una persona di cui potersi fidare. E qualche volte ricorda che le bugie possono davvero essere a fin di bene. Un sorriso,D

UIFPW08 ha detto...

da te sempre si sogna...
ciao Roberta