mercoledì 22 luglio 2009

Dopo averti perso…

Quel giorno ho tirato un sospiro di sollievo credendo che l’allontanamento da te avrebbe favorito il ritrovamento di me stessa, del mio essere e della mia anima. E quel giorno sembrava davvero tutto possibile. Ma quando il giorno dopo sono uscita per una passeggiata ho visto la panchina su cui ci siamo baciati, ho udito la canzone che abbiamo ballato, ho sentito il profumo del tuo bagnoschiuma.
Ho sentito improvvisamente scomparire tutta quella rabbia e quell’odio che credevo di nutrire, che allontanava da me la voglia di richiamarti. Sei il mio chiodo fisso, la mia silenziosa persecuzione, il virus venereo che ha avvelenato il mio corpo impossessandosi dei miei sentimenti e dei miei pensieri. Sei tu che 24 h su 24 ritorni come ossessione dentro di me risplendendo nelle cose che faccio, che sento, che dico; sei la mia costante incapacità di inspirare profondamente fino in fondo. Quando raggiungo il limite, mi ritraggo perché senza di te mi manca il respiro o forse mi manca la vera voglia di respirare. E’ pesante ogni giorno riaprire gli occhi nel letto, guardare il soffitto e ripercorrere su quel pezzo di muro confusi scorci di noi e della nostra storia. Sembra impossibile addormentarsi ogni notte senza rivolgere un ultimo pensiero al nostro dolce fare l’amore. Non trovo pace anche quando sembra che ci sia, non trovo la felicità anche quando sembra di averla incontrata perché la mia vita aveva senso quando tu eri con me. Non sei il semplice ricordo, ma la ragione della mia esistenza e hai portato via con te la possibilità per il mio cuore di tornare a battere per qualcun’altro. Non posso sperare di riaverti se tu eri la mia dannazione, la mia malata perversione, il mio oblio; voglio ritrovare la mia identità, la mia libertà, la mia voglia di vivere una vita tutta mia senza di te.

Ti Amo

22 commenti:

mIsi@Mistriani ha detto...

consapevolezza e disperazione.

dark0 ha detto...

bellissimo essere il 99 sostenitore, mi è sempre piaciuto quel numero. :-)

seriamente, rinascere è il dono più grande che abbiamo, io molte volte sono stato una fenice che rinasce dal fuoco del mio ego ferito.

Pupottina ha detto...

è triste, ma si riesce a venirne fuori...

Apple ha detto...

Ciao Roberta,
grazie x la visita....anch'io ti faccio i complimenti i tuoi post sono molto profondi!!!Nn voglio essere invadente ma sono ispirati alla tua vita????oppure racconti avvenimenti accaduti ad altri???baciotto e buona giornata.

AndreA ha detto...

Ah quanto mi fa rabbia quando nel nostro cammino non ci si incontra con "qualcuno"...

Basta "incroci sbagliati", basta arrivare "a cancelli chiusi", :-(

Ti abbraccio forte. Un bacio. :-)

NERO_CATRAME ha detto...

Roberta,non se ne andrà mai via,non farlo,trova una maniera di viverti,quello si,ma non andrà mai via,l'amore è eterno.Fidati.

Veggie ha detto...

E' triste... ma passerà, perchè tutto passa, l'acqua scorre e il cuore dimentica.
Ritroverai te stessa. E sarai comunque felice.

frufrupina ha detto...

Tesoro...disperazione e ossessione...non se ne andranno mai!condivido con nero catrame...un bacione.

confuso ha detto...

Il mio pessimismo mi ha fatto rispecchiare nel tuo post.
Solo che ero io la persona a cui era rivolto tutto quello.
E consapevolmente, sconsideratamente io fui l'atrefice della fine.
La cosa peggiore è che si piange in due.
Ma tu hai la forza per reagire e lo si legge chiaramente.
Per quanto valga: sono certo che una nuova alba ti sorriderà presto.

Massimo ha detto...

Cara Roberta,
bellissimo e struggente il tuo post.
Parla di una storia vissuta, parla di disperazione. Sembra che non ci sia una via d'uscita.
Sembra scritto da me...
beh, posso capire, credimi. Oddio se posso...
Però sappi che si può tornare a vivere. Un po alla volta, attimo dopo attimo, giorno dopo giorno, settimana dopo settimana, mese dopo mese, tu ne uscirai e ricomincerai daccapo.. ne sono certo. Tu riprenderai possesso della tua vita.
E io faccio il tifo per te e so già che la mia è una scommessa vinta.
Però tu ci devi credere.
Un abbraccio.

darksecretinside ha detto...

Cara amica....concordo con Andrea....
Mi vien da urlare...
PERCHE'??????
Perchè ci si incontra, ci si scambiano sentimenti così importanti....e magari, spesso, anche solo per paura ci si perde?
Vedrai, tesoro...passerà...non meriti certo questi frammenti....ma meriti tutto quel cielo che sa accompagnarti...e chissà, magari anche guidarti....c'è la metà di ognuno...c'è sempre....deve soltanto trovare il giusto corridoio per entrare dalla porta principale della tua vita....
Vedrai....
Ti abbraccio forte forte.....

PS: è un post bellissimo.

Radioceano ha detto...

Grazie per il commento.
Comunque vorrei estrapolare un pezzo dal tuo testo per dirti una cosa.

"Quel giorno ho tirato un sospiro di sollievo credendo che l’allontanamento da te avrebbe favorito il ritrovamento di me stessa, del mio essere e della mia anima."
Io fino a qualche mese fa avevo una ragazza...ora non c'è più! Il vuoto che mi ha lasciato dentro è qualcosa di letale per uno fatto come me. Però ho scoperto che il giorno dopo, e quello dopo ancora, un altro ancora, il mio cuore sentiva la sua mancanza. Però o volo in cielo o volo chissà dove...ma nessuno può dirle ritorna.
Grazie!

Marianna ha detto...

non vorrei dirti cose gia dette o scontate , ma è vero il tempo ti aiuterà, spero non 10 anni come ha fatto con me, però cavolo si esce fuori da una storia che hai vissuto a 360° immagina me, che sono pazza e sclerata ora ho trovato un grande amore e accadrà di nuovo anche a te anche se lo ami ancora tranquilla è tutto nella strana logica DELL'AMORE ....in bocca al lupo

Lilith ha detto...

Struggente. In qualche modo tutti riescono ad immedesimarsi nelle tue parole...

Accogli il tuo dolore prima di volerlo scacciare. Solo dopo averlo conosciuto saprai contro cosa combattere, e solo allora sarai libera di vivere la TUA vita.
Forza!!! :)
e grazie di essere passata

"Si è proteso su degli abissi.
Ha rischiato più volte di cadere.
Ma alla fine non è precipitato.
In bilico sul vuoto, non ha conosciuto la caduta.
Ci sono stati cedimenti, sbandamenti, delusioni, scoramenti, ma la vita l'ha sempre avuta vinta."
(P. Besson)

Dany ha detto...

Nn dovremmo mai permettere all'odio e al rancore di pervcaderci la mente poi ci fa compiere azioni a volte riprovevoli...pensare calmarsi e parlare xke ognuno poi è responsabile delle proprie azioni e il rimpianto nn giova all'anima....bisogna sempre guardare avanti e superare il momento...a suo tempo ritroverai l'amore mia cara..un abbraccio grandissimo e credo ke lui sia stato sfortunato nel perdere una donna cm te...Dany

Duca Nero ha detto...

Un'altalena infinita di sensazioni...
Odio e Amore, le due metà del tuo istinto lottano tra loro...
Non puoi vivere con lui e non puoi vivere senza...
La dannazione è eterna.
La voglia di vivere una vita senza lui anche?
Quel "ti amo" finale dice tutto...

Un abbraccio Roberta, da chi ha vissuto tutto questo.

Roberta ha detto...

Risp. X Tutti: Perdonate se rispondo a tutti con un unico messaggio, ma dopotutto è quello che scriverei a ciascuno di voi per l'estrema delicatezza con cui riuscite a essermi vicina anche senza conoscermi: Grazie ragazzi, vi voglio bene!

Anonimo ha detto...

grazie a te roberta, e grazie a tutti i tuoi lettori.
non sono più sola
un bacio, ti

Roberta ha detto...

Risp.ti: Ehi stellina guarda che non lo sei mai stata e non lo sarai mai...almeno finchè avrai me come amica:-)

liberoPensieRoberto ha detto...

è devastante l'assonanza della sensazione di cui scrivi rispetto a ciò che ho vissuto.. anzi, a dirla tutta, sembri Lei, perchè io ero la sua dannazione.

http://liberopensieroberto.blogspot.com/2009/03/quando-e-notte.html

Giulia ha detto...

Ciao sono Giulia, sono arrivata da te passando da un preferito all'altro, curiosando, ti ho selezionata perchè mi piace come scrivi e come lo fai, senza giri di parole... è la forza che, anche se non sai da dove, prima o poi arriva sempre, il tempo è un gran maestro...
Giulia

Selene ha detto...

Prima viene l'ambivalenza. Poi viene il desiderio di indipendenza.
Io l'ho seguito, ho sanguinato per un po' e adesso sono una single felice.
L'amore e' bello, o precisamente la passione, dura 2-3 anni, si trasforma in abitudine e monotonia, inganno... ma la liberta'... la liberta' e' preziosa. Non cambia mai nell'espressione.